fbpx

Salva un bambino, mai più bambini soli!

Mai più bambini soli

Le vittime più innocenti della crudeltà dell’uomo sono i bambini. Nel mondo ogni giorno milioni di bambini sono vittime della guerra, della povertà, della fame, dell’abbandono, di abusi o violenze. 

Ma immagina un mondo in cui nessun bambino è più solo, tutti hanno una famiglia che li ama e si prende cura di loro, possono andare a scuola, sognare e vivere un’infanzia felice. 

Insieme possiamo farlo, se uniamo le nostre forze possiamo realizzare questo grande sogno!

Fino al 31 ottobre 2019 sostieni la campagna “Salva un Bambino” con
una chiamata al 45589 da rete fissa o inviando un sms al 45589 da cellulare.
Oppure dona ora da conto corrente bancario o carta di credito.

CONGO - ITALIA

Nella Repubblica Democratica del Congo si consuma una delle più gravi crisi umanitarie al mondo che ha causato dal 1988 ad oggi oltre 5 milioni di morti. Di questi oltre la metà sono bambini. La quasi totalità della popolazione congolese non ha accesso all’assistenza sociale, sanitaria, all’istruzione, all’acqua potabile, al cibo: non a caso il 70% della popolazione vive al di sotto della soglia minima di povertà. Come sempre le vittime più innocenti di tutto questo sono i bambini. Ogni giorno oltre 600 bambini muoiono a causa di malnutrizione, malattia o violenze e tutto questo è stato aggravato dallo scoppio di un’epidemia di ebola, la più grave nella storia del paese, dal 1976, anno in cui venne scoperto il primo focolaio. 

Dall’Italia in qualità di paese avanzato dovremmo aspettarci dati completamenti diversi, eppure quello che emerge è che 1 bambino su 10 vive in povertà assoluta. Non può acquistare i libri per andare a scuola, non può partecipare a nessuna attività di svago o socializzazione, costretto a vivere in abitazioni piccolissime e soffocanti.

COSA FACCIAMO

Accoglienza

Nel 1988 nasce la Comunità Amore e Libertà per dare una famiglia ai tanti, troppi, bambini rimasti soli. Ad oggi la famiglia Amore e libertà ha accolto in Italia oltre 61 bambini. Nel 1997 durante un viaggio missionario in Congo visitando un quartiere poverissimo di Kinshasa, Masina III, dove vivono oltre 74.000 persone in condizioni di estrema povertà, la famiglia Amore e Libertà decide di allargarsi arrivando ad abbracciare i bambini del Congo. L’obiettivo della Missione in Congo è salvare i bambini di strada, dando loro una famiglia che li ama, la possibilità di andare a scuola e costruirsi un futuro. Ad oggi la missione ha accolto nelle due case di Kinshasa oltre 80 ragazzi.

Educazione

Nonostante Masina III fosse un quartiere grandissimo non era presente nessuna scuola, per questo nel 1997 si decide di aprire la piccola aula che frequentavano i ragazzi accolti a tutti i bambini, nasce così l’École de la Liberté. Le richieste di aiuto erano così tante che la scuola è cresciuta rapidamente e oggi accoglie più di 900 alunni e conta 29 classi dalla materna fino alla secondaria, oltre a laboratori di scienze, tecnologia, una biblioteca e un’aula magna.

Sostegno

Non solo accoglienza e studio ma anche formazione. A pochi chilometri dalla Missione di Kinshasa, a Kimpoko, è stato avviato un progetto agricolo e di allevamento per assistere le persone povere e formare persone qualificate in grado di inserirsi nel mondo del lavoro e avviare attività autonome. Nel 2018 sono stati oltre 74.000 i beneficiari indiretti dei nostri progetti e 160 i bambini che hanno ricevuto supporto concreto attraverso le adozioni a distanza.

PROGETTO

La Campagna “Salva un Bambino” nasce per dare sostegno a 900 bambini e ragazzi, che purtroppo non lo hanno ricevuto dalla loro famiglia. Come? Attraverso interventi mirati di accoglienza, formazione scolastica e supporto sociale, nei centri di accoglienza di Impruneta (FI) dove sono accolti bambini italiani e stranieri, di Kinshasa e di Kimpoko. Tutti i bambini accolti, sia in Italia che in Congo, sono vittime di abbandono, mancanza di supporto familiare o genitoriale, povertà, fame, abusi o violenza. Il progetto vuole ridare loro una famiglia, un casa sicura in cui vivere, la possibilità di andare a scuola, costruendo insieme prospettive concrete di autonomia per un futuro migliore. 

Perché il messaggio sia ancora più forte e arrivi sempre più lontano, abbiamo bisogno di te...

Aiutaci a condividere: insieme salveremo molti più bambini!